Core Web Vitals: perchè JAMstack è la soluzione

I Core Web Vitals sono tre nuove metriche che saranno incluse nel nuovo algoritmo di page experience di Google, che comincerà ad essere introdotto da giugno 2021. Questi nuovi fattori avranno un impatto sul modo in cui si classificano i risultati di ricerca, quindi sono di fondamentale importanza per i vostri sforzi SEO.

Consigli ed ispirazioni

6 min read

Core Web Vitals: Why JAMstack could hold the key

Team Contenuti Cobiro

In questo articolo spiegheremo cosa siano queste metriche, come misurare il vostro punteggio e perché i siti web JAMstack siano ideali per soddisfare i nuovi standard.

Il nuovo algoritmo di valutazione di Google

L'obiettivo finale di Google è quello di offrire un servizio alle persone, e uno dei modi in cui lo fa è quello di verificare quanto sia valida l'esperienza utente del vostro sito web. Le pagine web che rispondono a ciò che l'utente decide di fare nel modo più efficiente possibile, è probabile che si piazzino meglio di quelle che non lo fanno.

Con una implementazione graduale a partire da giugno 2021, Google inizierà a combinare alcuni dei suoi criteri esistenti con i nuovi Core Web Vitals. L'aggiornamento dovrebbe terminare entro la fine di agosto 2021.

I segnali di ricerca esistenti includono dettagli come l'accessibilità ai dispositivi mobili, la navigazione sicura e una connessione sicura, che potete leggere nel nostro articolo sulla panoramica della qualità delle pagine. In questo articolo, invece, ci concentreremo sui nuovi Core Web Vitals.

Core Web Vitals

Suddiviso in tre valutazioni specifiche, Core Web Vitals è un insieme di fattori che Google ritiene importanti per l'esperienza complessiva dell'utente di una pagina web.

Vanno più in profondità che mai, misurando questioni come il tempo di caricamento, l'interattività e la stabilità, che hanno un impatto significativo su come un utente percepisce e interagisce con una pagina web.

1. Largest Contentful Paint (LCP)

Questa è una misurazione del tempo necessario per caricare la parte più grande del contenuto della pagina.

Google identifica la più grande immagine o blocco di testo su una pagina, e calcola il tempo di rendering (quanto impiega ad essere completamente caricato e visibile) rispetto a quando la pagina ha iniziato a caricarsi. Più a lungo gli utenti devono aspettare, peggiore sarà l'esperienza d'uso di quel sito web.

A cosa puntare: un tempo di caricamento di 2,5 secondi o meno.

2. First Input Delay (FID)

Questa è una valutazione di quanto tempo occorre alla vostra pagina per diventare interattiva e reattiva.

Google calcola il tempo necessario da quando un utente interagisce per la prima volta con la vostra pagina (cliccando su un link, toccando un pulsante o inviando un modulo) al momento in cui il browser è in grado di rispondere a tale interazione.

A cosa puntare: un ritardo di input inferiore a 100 millisecondi.

3. Cumulative Layout Shift (CLS)

Questa è una valutazione basata su quanto spesso accadono movimenti inaspettati sulla vostra pagina.

Elementi come annunci di terze parti o immagini che si spostano mentre l'utente visualizza la pagina possono contribuire a una scarsa esperienza da parte dell'utente. Google guarda lo spazio che un elemento occupa e quanto si muove sullo schermo per determinare un punteggio CLS.

A cosa puntare: un punteggio inferiore a 0,1.

Come misurare i Core Web Vitals del vostro sito web

Poiché i Core Web Vitals occupano la maggior parte del vostro punteggio di esperienza utente della pagina, vale la pena fare una verifica del proprio sito web e prendere provvedimenti per ottimizzarlo.

Ci sono diversi strumenti per effettuare una verifica, ma PageSpeed Insights di Google è un buon punto di partenza. 

Inserite l'URL completo di una delle vostre pagine per iniziare. Una volta che avete cliccato su "analizza" verrà mostrato il vostro punteggio. Nota: nella parte superiore della pagina è possibile passare dalla versione mobile a quella desktop.

Il punteggio complessivo della vostra pagina web è basato su 100 punti. Sotto i 50 (rosso) è considerato scarso, tra 50 e 89 (arancione) come bisognoso di miglioramento e da 90 a 100 (verde) come buono.

Ogni area viene suddivisa, con raccomandazioni sui passi necessari per ottenere un punteggio migliore.

Migliora il tuo punteggio sui Core Web Vitals con un sito web JAMstack

Apportare i miglioramenti necessari al vostro sito web può essere complesso e richiedere tempo, ma il passaggio all'approccio JAMstack può semplificare notevolmente il processo.

Diamo un'occhiata più da vicino a cos'è JAMstack e come può contrastare i problemi che portano a bassi punteggi Core Web Vitals.

Cos’è il JAMstack?

JAMstack è un approccio moderno alla costruzione di siti web. Non è un linguaggio di programmazione o uno strumento, bensì un'architettura che fornisce siti web veloci e facili da usare.

È un acronimo che sta per JavaScript, Application Programming Interfaces (API) e Markup. Ogni componente è separato in modo che sia più facile lavorarci. Questo è noto come disaccoppiamento. Ma ogni parte interagisce insieme per fornire il risultato finale (stack).

CDN

Con un sito JAMstack, il contenuto viene generato sotto forma di file dal server di origine del sito, che viene poi memorizzato nella cache e consegnato attraverso una rete di consegna dei contenuti (content delivery network, CDN), ovvero una rete globale di server.

Questa rete ha lo scopo di ridurre la distanza che il contenuto di un sito web deve percorrere prima di raggiungere l'utente finale. Quindi, se un utente negli Stati Uniti accede al vostro sito web in spagnolo, il contenuto sarà consegnato dal server più vicino a dove l'utente si  trova, piuttosto che dover viaggiare dal server di origine del sito web in Spagna.

Leggi di più riguardo JAMstack nella nostra guida completa!

Diamo vita al tutto

Prendiamo tre sfide riguardanti la scarsa esperienza dell'utente e indaghiamo su come i siti web JAMstack siano impostati per superarle.

Sfida #1: i contenuti caricano troppo lentamente

Soluzione: aggiornate le capacità di web hosting. Con un sito web JAMstack, non dovrete fare affidamento su un singolo host per fornire tutti i vostri contenuti. Poiché le pagine sono generate dal server più vicino del CDN, il tragitto che i dati dovranno percorrere sarà inferiore. Questo significa che le pagine saranno incredibilmente veloci, spesso caricandosi in meno di un secondo.

Sfida #2: Immagini e altre risorse si caricano solo quando si scorre la pagina verso il basso

Soluzione: generare il contenuto in anticipo in modo che non rallenti una pagina web. Con un sito web JAMstack, il contenuto viene generato sotto forma di file, che vengono poi memorizzati come copie attraverso la rete CDN. Questo significa che quando una pagina web viene caricata, le immagini e le risorse sono immediatamente disponibili e pronte ad apparire.

Sfida #3: Le caratteristiche dinamiche hanno un impatto sulla velocità

Soluzione: spostare le funzioni dinamiche del sito web sul lato client (il computer dell'utente). I siti JAMstack usano API per comunicare con i file JavaScript pre-renderizzati per facilitare i dati dinamici. Così, ogni volta che un compito interattivo è richiesto (come completare un modulo), può essere fatto il più vicino possibile a dove si trova l'utente, rendendolo super reattivo.

Come cominciare

Trasformate il vostro sito web già esistente in una soluzione JAMstack

Avete un sito web statico ma volete hostarlo tramite un CDN? Lasciate che Cobiro gestisca tutte le sue esigenze di hosting e trasformatelo in una soluzione JAMstack fulminea.

La connessione GitHub di Cobiro (beta) fornisce un collegamento senza soluzione di continuità tra il vostro CMS headless, il generatore di siti statici e l'host CDN. 

Una volta distribuito, il contenuto del sito web sarà consegnato tramite i CDN di Cloudflare, che alimenta le richieste di rete per il 16% delle aziende Fortune 1.000 e serve in media 20 milioni di richieste HTTP al secondo.

Dal codice al JAMstack in sei passi:

1. Scegliete il vostro CMS headless (per esempio Dato CMS, Contentful o Agility)
2. Utilizzate un generatore di siti per costruire il vostro sito web statico
3. Distribuite il vostro codice in un repository Git su GitHub
4. Accedete alla piattaforma di Cobiro e selezionate la connessione GitHub
5. Trovate il vostro codice e premete 'rebuild'.
6. Il vostro sito web è ora hostato tramite il CDN di Cloudflare

Prossimamente, l'hosting CDN sarà disponibile in tutti i nostri piani a pagamento, che partono da soli 19 dollari al mese. Scopri di più.

Creare un sito web JAMstack da zero

Il costruttore di siti web di Cobiro è l'unico gratuito sul mercato ad utilizzare l'approccio JAMstack. Non richiede programmazione, installazioni o plug-in.

Una volta pronto al lancio, il vostro sito web sarà veloce e sicuro fin dall'inizio.

Semplicità

Usate l'interfaccia di trascinamento e scegliete tra una moltitudine di elementi e design. 

Sfrutta i CDN

Aumentate la velocità e le prestazioni del sito web distribuendolo tramite un CDN.

App di Marketing

Scegliete le vostre applicazioni preferite e accedetevi dalla piattaforma.

Certificato SSL gratuito

Proteggete le informazioni riservate dei vostri clienti adottando il maggiore standard di sicurezza online.

Registrazione del dominio

Ottenete un dominio professionale. Segliete tra un estensione Cobiro gratuita o compratene una.

Prova gratuitamente il costruttore di siti web di Cobiro!

La gente legge anche

Bo, Cobiro's CEO and Ghazaleh, Cobiro's new COO
Welcome Ghazaleh, our new COO!

Notizie aziendali

3 min read

What is Jamstack? Your complete guide
Cosa significa JAMstack? La guida completa!

Consigli ed ispirazioni

6 min read

Inizia oggi gratuitamente!

Inizia oggi gratuitamente!

Iniziare
Inizia oggi gratuitamente!