Capire il nuovo algoritmo di Google sull’esperienza sulla pagina

Da giugno 2021, Google inizierà ad aggiornare i suoi algoritmi di ricerca per riflettere gli aspetti sempre più importanti dell'esperienza sulle pagine web. Si tratta di uno sviluppo significativo che avrà un impatto diretto sulle classifiche di ricerca, quindi è importante conoscere tali cambiamenti se si conta di attirare traffico organico al proprio sito web.

Tips and inspiration

7 min read

Google new page experience

Team Contenuti Cobiro

L'obiettivo di Google è quello di fornire i migliori risultati possibili alle ricerche degli utenti. Questo significa fornire link a siti web nelle classifiche di ricerca che Google ritiene possano fornire un'esperienza piacevole.

Google è al corrente che, se le persone hanno una cattiva esperienza su un sito web, è probabile che se ne vadano rapidamente e passino al sito successivo. Ciò non è di alcun vantaggio sia per l'utente che per la reputazione di Google.

L'algoritmo dell'esperienza sulla pagina è un importante aggiornamento che combina i segnali di esperienza sulla pagina esistenti con quelli nuovi. Ecco cosa c'è da sapere!

A proposito dell’algoritmo dell'esperienza della pagina

Per ogni ricerca, i sistemi di ranking di Google passano attraverso le centinaia di migliaia di pagine web nel proprio indice per determinare le più rilevanti e utili. L'esperienza su pagina è solo uno delle centinaia di fattori che esamina, ma se il vostro sito si basa sul traffico organico (non pagato), allora è importante prenderla sul serio.

L'obiettivo generale dell'aggiornamento dell'esperienza della pagina è quello di migliorare l'esperienza complessiva di navigazione, sia su dispositivi mobili che su desktop. Google lo descrive come un "insieme di segnali che misurano come gli utenti percepiscono l'esperienza di interazione con una pagina web al di là del suo puro valore informativo".

Imparate come funzionano gli algoritmi di ricerca di Google in questo breve articolo.

Attenzione a questo spazio

Google sta testando un nuovo indicatore visivo che evidenzierà le pagine nei risultati di ricerca che offrono una gradevole esperienza.

Due fattori di rilievo

Google prevede di aggiornare i segnali di esperienza sulla pagina su base annuale, perciò fareste meglio ad abituarvici. Mantenere il proprio sito web ottimizzato dovrebbe essere un processo continuo, piuttosto che un evento sporadico.

In secondo luogo, Google dichiara che cerca ancora di dare un buon posizionamento alle pagine che contengono le migliori informazioni, nonostante l'esperienza su tali pagine si riveli inferiore ai suoi standard. Questo significa che una grande esperienza sulla pagina non necessariamente prevarrà su una pagina che propone contenuti utili. Tuttavia, quando ci sono più pagine con contenuti simili, l'esperienza su una specifica pagina diventa molto più importante.

Se volete superare la vostra competizione, consigliamo di assicurarvi che sia i contenuti che l'esperienza sulla pagina siano di prima qualità.

Imparate come creare contenuti ottimizzati SEO seguendo questi consigli.

I sette segnali relativi all’esperienza sulla pagina

Composto da quattro segnali esistenti e da tre nuovi (i Core Web Vitals), l'obiettivo di Google è quello di fornire una visione complessiva per misurare l'esperienza della pagina.

Nuovi segnali: Core Web Vitals 

Suddivisi in tre specifiche valutazioni, i Core Web Vitals sono un insieme di nuovi fattori che Google ritiene importanti per l'esperienza complessiva dell'utente su una pagina web. Essi enfatizzano la velocità e la stabilità in risposta agli utenti che chiedono contenuti prontamente disponibili, indipendentemente da dove si trovino o dal dispositivo che utilizzano.

Leggete la nostra guida approfondita sui Core Web Vitals.

Caricamento: Largest Contentful Paint (LCP)

Questa è una misura del tempo necessario per caricare il “pezzo” più grande del contenuto della vostra pagina. Google esamina la più grande immagine o il più grande blocco di testo su una pagina, e calcola il tempo di rendering (quando è completamente caricato e visibile) rispetto a quando la pagina ha iniziato a caricarsi. Più a lungo bisognerà aspettare, peggiore sarà l'esperienza di utilizzo di quel sito web.

Interattività: First Input Delay (FIP)

Questa è una valutazione su quanto tempo occorre alla vostra pagina per diventare interattiva e reattiva. Google calcola il tempo necessario dal momento in cui un utente interagisce per la prima volta con la vostra pagina (cliccando su un link, toccando un pulsante o inviando un modulo) al momento in cui il browser è in grado di rispondere a tale interazione.

Stabilità visiva: Cumulative Layout Shift (CLS)

Si tratta di  una misurazione di quanto spesso accadono movimenti inaspettati sulla vostra pagina. Elementi come annunci di terze parti o immagini senza dimensioni che si spostano mentre l'utente visualizza un sito possono contribuire a una cattiva esperienza di navigazione. Google osserva lo spazio che un elemento occupa e quanto si muove sullo schermo, per poi determinare un punteggio CLS.

Core Web Vitals: come migliorare il punteggio del proprio sito

Comprendere i Core Web Vitals e assicurarsi che il proprio sito web sia ottimizzato in tempo per l'aggiornamento dell'algoritmo può sembrare un compito arduo, ma l'aiuto è a portata di mano.

Il nostro articolo dedicato ai Core Web Vitals spiega come misurare il punteggio del proprio sito web e fornisce soluzioni pratiche per migliorarne la velocità e le prestazioni.

Segnali esistenti

Google utilizza già i seguenti criteri per aiutare a determinare quali siti web indicizzare, ma vale la pena prendersi un momento per ricordare quali siano e per assicurarsi che il proprio sito web soddisfi tali criteri.

Accessibilità dai dispositivi mobili

Criterio dapprima introdotto nel 2015, i siti web ottimizzati per i dispositivi mobili ottengono una spinta aggiuntiva nel posizionamento da parte di Google. Esso vuole assicurarsi che i risultati di ricerca che fornisce garantiscano la migliore esperienza possibile quando gli utenti sono in movimento, al lavoro o a casa. E dato che nel 2020 i dispositivi mobili hanno conquistato una quota del 51,6% del traffico web (dal 35,1% nel 2015), questo segnale è destinato a diventare più importante in futuro.

Utilizzate questo test per scoprire quanto sia mobile-friendly il vostro sito web.

Navigazione sicura

Le pagine web che sembrano piene di spam o poco reattive non sono il massimo per l'utente, e spesso possono essere un segno di qualcosa di più serio. Google controlla i siti web per assicurarsi che non vi siano software pericolosi scaricabili. Tale controllo include la ricerca di malware (un'applicazione specificamente progettata per danneggiare un computer) o di ingegneria sociale (dove un utente è indotto a fare qualcosa di pericoloso, come rivelare informazioni riservate).

HTTPS

Mantenere i dati al sicuro è fondamentale nell'esperienza dell'utente di un sito web moderno. Un certificato Secure Sockets Layer (SSL) aiuta a tenere a bada gli hacker criptando i dati mentre vengono scambiati tra un sito web e il suo server. Google dà la priorità ai siti web che sono serviti da HTTPS, e capire quali siti web lo fanno è semplice: i siti con un certificato SSL iniziano con https:// e non solo con http://. La "s" sta per "sicuro".

Ottenete un certificato SSL incluso in tutti i piani di Cobiro.

Nessun popup inutile e invadente

Questo segnale verifica se una pagina web contiene pop-up pubblicitari che interferiscono con il contenuto di un sito, rendendolo difficile da leggere o da navigare. Le pagine con login e interstizi legalmente richiesti, come i disclaimer, non sono un problema. Ma quelle con pop-up inutili che probabilmente frustreranno l'utente rendendo il contenuto meno accessibile verranno giudicate negativamente da Google.

Come può Cobiro migliorare l'esperienza sulla pagina 

Il successo online è più facile quando tutto è in un unico posto. Ecco perché la piattaforma di presenza digitale di Cobiro fornisce una serie di strumenti e applicazioni per aiutare le aziende a prosperare online, indipendentemente dal loro percorso di crescita.

1. Utilizzate la nostra app di SEO per ottimizzare il vostro attuale sito web

Migliorate il posizionamento del vostro sito web con la nostra app SEO gratuita. Basta aggiungere il vostro URL per ricevere un rapporto su come migliorare il proprio sito. I risultati della scansione SEO forniranno suggerimenti pratici su cosa migliorare e come farlo, come la velocità del sito, la struttura delle pagine, l'esperienza sulla pagina (da giugno 2021) e altro ancora.

Inizia ora!

2. Create un sito web JAMstack di prima qualità gratuitamente

I siti web che seguono l'approccio JAMstack sono ideali per soddisfare e superare le aspettative di esperienza sulla pagina richieste da Google. Ciò accade perché usano una rete globale di server conosciuta come CDN per consegnare i contenuti, piuttosto che affidarsi a un singolo server "di origine". Ciò si traduce in una velocità di caricamento incredibilmente elevata e nella massima sicurezza.

Esplora il nostro creatore di siti web!

3. Trasforma il tuo sito web esistente in una soluzione JAMstack

Hai un sito web statico ma hai bisogno di una soluzione di hosting efficace? La connessione GitHub di Cobiro (beta) fornisce un collegamento senza soluzione di continuità tra il tuo CMS headless, il generatore di siti statici e il CDN host. Una volta fatto, il vostro sito web diventerà una soluzione JAMstack hostata tramite i server globali di Cloudflare.

Registrati adesso!

Leute lesen auch

Bo, Cobiro's CEO and Ghazaleh, Cobiro's new COO
Welcome Ghazaleh, our new COO!

Company news

3 min read

What is jamstack
What is JAMstack? Your complete guide

Tips and inspiration

6 min read

Illustration of a person holding a tablet with lots of ideas
How to structure the perfect website

Tips and inspiration

3 min read

Starten Sie noch heute kostenlos!

Starten Sie noch heute kostenlos!

Jetzt loslegen
Starten Sie noch heute kostenlos!